Mr.P Pooccio Carogna

Roma

Simone Ottavi (Roma, 12\11\82) alias di Mr.P o Pooccio Carogna [ PdueO, p2o, Joey Pooch, Pxxch, Pooccio Corona] è un rapper dal 2005. Venendo dalla scena dei graffiti romana fa parte di uno dei crew più famosi della capitale gli NSA. Il suo nome deriva proprio dalla declinazione del suo tag “Poo”.

Simone Ottavi (Roma, 12\11\82) alias di Mr.P o Pooccio Carogna [ PdueO, p2o, Joey Pooch, Pxxch, Pooccio Corona] è un rapper dal 2005. Venendo dalla scena dei graffiti romana fa parte di uno dei crew più famosi della capitale gli NSA. Il suo nome deriva proprio dalla declinazione del suo tag “Poo”. Si avvicina al rap grazie al suo amico e compagno di disavventure Chicoria, che un giorno decide di fargli scrivere una strofa e di portarlo nell’immediato in studio di registrazione al Brancaleone, luogo dove venne registrato il primo famoso ITP. Da lì, il ragazzo decide di provarci sul serio e dato che il suo scopritore era già occupato nell’attivo con TruceKlan e ITP, inizia a dedicarsi alla cosa con un altro suo amico di vecchia data ed insieme al fratello di quest’altro. Sempre nel 2005 quindi assieme ad Arne e Rak [Barracruda] aveva concluso il primo progetto di cui uscì solo un video “Arza la Caciara”, perché per problemi dovuti al budget dei tre, il mixtape non vide mai la luce. Nell’arco di breve a Roma Bravetta, intanto Chicoria insieme a Giordy Beats aveva aperto il tanto ben voluto “Malatesta Studio”, luogo dove Pooccio e Chicoria iniziarono a preparare il loro primo lavoro insieme, ossia “Cliente su Cliente”. Nello stesso periodo Chicoria e gli altri membri del TruceKlan avevano deciso che Pooccio Carogna dovesse essere un membro attivo del crew capitolino, e di conseguenza iniziò una lunga sfilza di live show che continuò sino agli inizi del 2008. Purtroppo però sempre per problematiche dovute a mancanza di liquidi Pooccio non potè più assistere Chicoria nella produzione del mixtape insieme, che quindi uscì solo sotto il nome di quest’altro ma che in ogni caso vide Mr.P presente su una buona metà del lavoro. Il giovane rapper fu presente su molti dei lavori dei suoi compagni d’arma, come “I più Corrotti”, “La Calda Notte”, “Ministero dell’Inferno”, tra l’altro tutti dischi che hanno fatto la storia del rap romano e italiano underground. Arrivato agli inizi del 2008 Mr.P decide di espatriare e di andare a vivere un periodo a New York, periodo nel quale nasce l’idea di smettere di fare musica, perchè trovandosi a contatto con la realtà americana, inizia a vedere la scena italiana sotto un’altra ottica. La carriera resta bloccata per cinque lunghissimi anni, anni conosciuti anche come il “Medioevo di Mr.P”. Solamente dopo lungo tempo dal rientro nella capitale e assistendo ancora agli show dei suoi amici, matura la voglia del suo rientro. E così nel 2013 esce il primo progetto solista, “Carogna Mixtape”. Il lavoro si vede ricco dei feat di molti amici del suo crew ma anche di una buona fetta della scena romana. Il mixtape ha un buon riscontro di pubblico per essere la sua opera prima e di conseguenza mette il rapper nella condizione di far uscire a ridosso di poco un altro lavoro, ossia un Ep di sei tracce “Railroads”, lavoro concepito insieme a Jamie Sanchez, artista della scuderia Zulu Nation. Nel 2014 torna a collaborare con Smuggler’s Bazaar, l’etichetta sotto cui uscì “La Calda Notte”. Nel mentre Pooccio inizia a frequentare un nuovo crew di ragazzi [126], cresciuti con la sua musica e quella di Chicoria perché frequentatori dello stesso bar a Trastevere, il S.Calisto. Di lì a poco, iniziano molte collaborazioni e così di conseguenza si viene a formare un nuovo crew di rapper più o meno giovani che vede anche l’innesto del contingente bolognese formato da Brenno e Roy Persico, tutti riuniti sotto l’etichetta Smuggler’s Bazaar di Sandrino e Chicoria. Nel 2015 allora esce “Mondo di Mezzo” opera che vede tutta la scuderia Smuggler’s più special guest a lavoro su un unico prodotto. E sempre per Smuggler’s Bazaar sarà anche l’uscita del prossimo lavoro dell’artista, che all’attivo si vede impegnato su un mixtape ed il primo disco tutto su produzioni originali.